Menu

Piatti e ricette ladine

Alcuni piccoli segreti dalla tradizione culinaria della Val Badia

La Val Badia come molte valli alpine presenta una cultura culinaria fortemente improntata sui prodotti locali, prodotti semplici forniti da culture capaci di resistere al clima delle valli dolomitiche, preziosi doni della terra che la popolazione ladina ha trasformato in piatti unici dai sapori semplici e avvolgenti.

Tutres - Tirtlan

Tutres - Tirtlan

Ingredienti per l’impasto: 250g di farina di segale, 250g di farina di frumento, 2 uova, 30g di burro fuso, grasso per friggere e sale; per il ripieno: 200g di ricotta, 100 g di patate lesse grattugiate, cipolla e erba cipollina

Impastare le farine con l’uovo, il latte e il sale fino ad ottenere un impasto liscio. Quindi coprire il rotolo d’impasto e farlo riposare per 30min. Il ripieno si ottiene mescolando la ricotta con le patate (lesse e grattugiate in precedenza), la cipolla tritata, erba cipollina e sale a piacere. Dal rotolo di impasto tagliare piccoli dischetti, stenderli e tagliarli a forma di disco delle dimensioni di un piatto da dessert. Posizionare il ripieno al centro e coprire il tutto con un secondo disco di impasto premendo bene lungo i bordi. Friggere nel grasso caldo fino a cottura.

Al ripieno si possono aggiugere gli spinaci lessi in un po' di burro. Le tutres si abbinano perfettamente con la zuppa d’orzo ladina.

Canederli allo speck

Canederli allo speck

Ingredienti: 300g di pane bianco raffermo, 100g di speck, mezza cipolla tritata finemente, 1 noce di burro, 2 uova, 300ml di latte, 2 C di farina, prezzemolo, erba cipollina e sale.

Tagliare il pane e lo speck a dadini e mischiarli. Friggere la cipolle nel burro. Frullare le uova con un po’ di latte, aggiungere il prezzemolo e versare il tutto sul pane. Fare riposare per 30 minuti. Quindi aggiungere farina, sale, cipolle e se occorre un po’ di latte. Con le mani bagnate formare i canederli e bollirli in acqua salata a fiamma moderata per 15 minuti.

Servire con brodo di carne e erba cipollina oppure con il gulasch.

Ravioli dell'Alto Adige

Cancì - Ravioli

Ingredienti per 4 persone pasta: 150g di farina di segale, 100 g di farina di frumento, 1 uovo, 50ml di acqua tiepida, 1 C di olio e sale; per il ripieno: 150g di spinaci bolliti, 50g di cipolle finemente tritate, ½ spicchio d’aglio, 1C di burro, 100g di ricotta, erba cipollina, noce moscata e pepe.

Mescolare le due farina e disponendole a fontana aggiungerci sale, uovo, acqua e olio ed impastare tutto fino ad ottenere una massa omogenea. Coprire l’impasto e farlo riposare per 30 minuti. Per il ripieno tritare finemente gli spinaci, rosolare la cipolla e l’aglio nel burro, aggiungere gli spinaci abassando la fiamma. Unire con ricotta, erba cipollina e insaporire con noce moscata, sale e pepe. Stendere il più velocemente possibile l’impasto fino ad ottenere una sottile sfoglia. Ritagliare dei dischi di 6-7cm e disporre il ripieno al centro dei dischi. Bagnare il bordo con acqua e piegare i dischetti in modo da formare delle mezzelune. Premere bene i bordi con le dita e cuocere in acqua salata per 3-4minuti.

Cospargere con formaggio grana, burro fuso ed erba cipollina.

Richiedi la tua vacanza nelle Dolomiti